Faq

Sui campi omologati di attività dei club puoi trovare istruttori di golf su pista

Affiliarsi alla FIGSP

Hai giocato a minigolf qualche volta e ti piacerebbe praticarlo a livello agonistico?

Imparare a praticare il golf su pistaSe giocare a minigolf con la pallina e la mazza standard che vengono solitamente noleggiate dai gestori ti è piaciuto, è probabile che ti entusiasmerà testare le tue capacità con attrezzatura professionale!

  1. Vai alla pagina “Campi e scopri qual è l’impianto affiliato più vicino a te;
  2. recati presso il campo di tuo interesse e chiedi informazioni: il gestore o i soci del club che svolgono attività su quell’impianto ti daranno tutte le risposte di cui hai bisogno.

Siete un gruppo di appassionati e volete costituire un club di golf su pista?

Costituire un club di golf su pista affiliato alla FIGSPContattate la F.I.G.S.P. : un responsabile federale vi fornirà tutte le informazioni necessarie ad avviare le pratiche per la costituzione di un club di golf su pista.

Per affiliarsi non è indispensabile svolgere attività su un campo omologato, infatti l’attività di tipo sociale può essere svolta su qualsiasi tipologia di impianto.

Sei un imprenditore e vorresti installare un impianto di minigolf nella tua struttura?

Costruire un minigolf omologato FIGSPOppure vuoi realizzare una nuova attività che includa anche il minigolf come offerta al pubblico?

Prima di iniziare il tuo progetto, contatta la F.I.G.S.P. : un responsabile federale ti illustrerà quali sono i vantaggi di installare un impianto omologabile per competizioni agonistiche.

Puoi anche scaricare il file “Costruire un minigolf”, dove troverai utili informazioni sulle varie tipologie di impianto omologabili e consigli tecnici per la costruzione.

Svolgere attività agonistica sul proprio impianto può portare a un incremento di frequentazione di giocatori e di pubblico da cui deriva un interessante ritorno economico.

Differenze tra golf e golf su pista

Esistono i colpi lunghi?

Esecuzione del colpo nel golf su pistaNel minigolf non esistono i colpi “lunghi”.
Dal punto di vista tecnico, nel golf su pista vi è la necessità di acquisire una grande sensibilità sulla direzione e, soprattutto, sulla forza dei tiri: una traiettoria sbagliata di qualche cm oppure di qualche grammo in più o in meno di forza può incidere pesantemente sul risultato finale.

Curiosità. Il putt è il colpo del golf più simile al gioco richiesto nel minigolf: è risaputo che per un golfista praticare con una certa assiduità il minigolf può portare notevoli benefici nella propria resa sul green del golf.

Che materiali si usano?

Materiali nel minigolf: mazza e palline - Photo by Mario BoninsegnaNel golf si usa, sostanzialmente, sempre la stessa pallina e si varia la mazza in base al tipo di colpo da effettuare. Nel minigolf… Accade l’esatto contrario.

Il minigolfista utilizza per tutte le piste e per tutti i campi la stessa mazza (ne esistono vari modelli per adattarsi alle impostazioni di gioco più varie, però, una volta scelto il modello preferito, si usa sempre quello), ma quelle che variano, e anche sensibilmente, sono le palline.

Esiste una vastissima scelta di materiale. Il range della produzione va da:

  • palline con salto “0 cm” a palline con salto “85 cm” (se lasciate cadere da un metro);
  • palline morbide come spugne oppure palline dure come sassi;
  • palline leggere (30 g. o meno) o pesanti (fino a quasi 100 g.);
  • palline con superficie verniciata liscia, verniciata rugosa oppure senza vernice (slaccate).

Palline golf su pista FIGSPUn giocatore di buon livello che voglia avere un assortimento completo dovrebbe arrivare, nel corso della sua carriera, a possedere circa 200-250 tipi diversi di palline, da poter variare su ogni pista anche in relazione al mutare delle condizioni climatiche e di temperatura, che influenzano molto le traiettorie di tiro.

Qualità fisiche e tecniche

Quale deve essere la preparazione mentale?

Concentrazione del minigolfistaIl minigolf sviluppa in modo accentuato le capacità mentali.

Per raggiungere un buon livello di gioco e mantenerlo costante nel tempo è infatti necessario avere ottime capacità di:

  • concentrazione: l’esecuzione di un tiro nel modo corretto richiede un’adeguata preparazione e valutazione di molti fattori (temperatura della pallina, temperatura della pista, forza e direzione da imprimere, eventuali effetti da dare alla palla). Per eseguire un tiro in modo corretto è necessario saper raccogliere tutta la propria concentrazione nel momento dell’esecuzione del tiro, per non tralasciare alcuna di queste componenti;
  • capacità di analisi: sin dall’allenamento, ogni pista va studiata nei minimi particolari per poter ottenere un buon rendimento in gara. E’ quindi importante allenarsi con cognizione di causa e capacità di analisi, capendo cosa variare per migliorare la propria resa di gioco su ogni pista e analizzando con attenzione i risultati degli allenamenti per capire dove correggersi e migliorare;
  • Gestione stati di tensione emotiva nel minigolfcontrollo degli stati di tensione emotiva: molte piste di minigolf vanno chiuse con un solo colpo se si vuol essere giocatori di buon livello; inoltre, spesso capita di trovarsi in situazioni di gara in cui bisogna assolutamente realizzare la pista in un solo colpo, per non perdere posizioni, o per vincere. Questo può portare a uno stato emotivo di tensione abbastanza elevato, considerato inoltre che molto spesso è sufficiente un errore di pochi centimetri per ottenere un risultato negativo. Più si è bravi a controllare la propria tensione emotiva durante la gara, migliori saranno i risultati ottenuti.

Quale deve essere la preparazione fisica?

Stress mentale e fisico del minigolfistaIl minigolf non è uno sport che richiede sforzi fisici particolarmente elevati. Ma, per un minigolfista agonista, mantenere una forma fisica più che buona è consigliabile: le gare di minigolf durano molte ore, durante le quali è necessario stare in piedi per diverso tempo e saper tenere la concentrazione a lungo.
Inoltre, soprattutto nel periodo estivo, può capitare di giocare in condizioni di temperature e umidità piuttosto elevate.

Un appannamento fisico dovuto ad una non buona forma fisica può portare, durante la gara, a perdite di concentrazione con conseguenze negative sul proprio rendimento.