Il minigolf tra gli sport del canale TV Olimpico

Il minigolf partner federale del CIO sul Canale Olimpico
Il minigolf partner federale del Canale Olimpico del CIO

Il 6 Maggio 2019, a Madrid, Mark Parkman – direttore generale del canale olimpico globale del Comitato Olimpico Internazionale – ha annunciato di aver raggiunto un accordo con gli organi di governo internazionali per gli sport biliardo, cheerleading (disciplina che combina elementi di acrobatica, ginnastica artistica e danza), minigolf, savate (sport da combattimento noto come boxe francese) e sleddog (corsa con i cani da slitta).

“La nostra piattaforma offre promozione per tutti gli sport e gli atleti all’interno del Movimento Olimpico, e con lo sguardo rivolto a lavorare insieme contribuiamo a far crescere la loro portata, il coinvolgimento e il pubblico in tutto il mondo.” (Mark Parkman)

La World Minigolf Sport Federation (W.M.F.), riconosciuta dal CIO, si unisce così a un’ottantina di federazioni e organizzazioni sportive di tutto il mondo partner del Canale Olimpico. Per la riconoscibilità del golf su pista come disciplina sportiva a tutti gli effetti e degna di attenzione e di promozione si tratta di una buona notizia e di una ghiotta occasione.

Il minigolf potrà godere di visibilità sull’Olympic Channel, il canale TV sportivo – anzi, il canale di sport, su tutti gli sport – del CIO.  Infatti, oltre a collaborare alla diretta streaming e alla copertura di eventi, il Canale fornisce una piattaforma aggiuntiva ai suoi partner federativi distribuendo contenuti ulteriori e complementari, con l’obiettivo di fornire la stessa copertura di tutti gli sport olimpici e mostrare quegli sport e quegli atleti ancora al di fuori dei Giochi Olimpici e in lizza per essere inclusi in futuro.

Con una programmazione originale e continua (24 ore su 24, 365 giorni all’anno) fatta di notizie, eventi sportivi in diretta e punti salienti, il Canale Olimpico è disponibile in tutto il mondo.

“L’ambito della programmazione del canale copre una vasta gamma di argomenti, tra cui argomenti di formazione, istruzione e gioventù, sostenibilità, scienza e nutrizione sportiva, stili di vita sani e attivi, filmati storici e film ufficiali dagli archivi del CIO”.

Proposte di contenuti possono essere presentate dalle compagnie di produzione televisiva e digitale di tutto il mondo. I responsabili del Canale le vaglieranno per eventualmente prenderle in considerazione.

A proposito del Canale Olimpico. “Il canale olimpico è stato lanciato nell’agosto 2016 a sostegno dell’obiettivo del CIO – definito nell’agenda olimpica 2020 – di fornire un nuovo modo per coinvolgere le giovani generazioni, i fan e il nuovo pubblico con il Movimento olimpico”.

*  Rielaborato e redatto da ©Luisa Armenia sulla base delle seguenti fonti:
articolo “Five sport governing bodies join olympic channel” e sito Olympic Channel Services.

Condividi questo articolo: