L’Italia vince l’Under 23 challenge 2019

Under 23 Italia 2019 vince il Challenge di VedanoLa rappresentativa “under 23” Italia 2 (Duccio Cheli, Marco Broggi, Martina Saletta e Daniele Diotti), battendo in finale la forte compagine tedesca, ha vinto il “Challenge Under 23”. Terzo posto, dietro la Germania, per il Portogallo.
L’altra rappresentativa italiana, dopo aver raggiunto ma perso la semifinale, si è classificata al quarto posto.

La competizione, organizzata dalla F.I.G.S.P. – in collaborazione con il M.C. Monza e il Centro Sportivo Sportpark di Vedano al Lambro – , si è svolta dal 16 al 17 Marzo 2019, ospitando quattro nazioni (Germania, Italia, Portogallo e Svezia) e ventiquattro giocatori “under 23”: un’occasione imperdibile per vedere in azione alcuni dei migliori giovani minigolfisti del continente.

Under 23 Challenge 2019: Germania, Svezia e Portogallo tra le nazioni partecipanti
Le nazioni partecipanti

Sei le squadre in gara:

  • Germania,
  • Italia 1 (Ramona Schmid, Federico Bussotti, Ryan Giroldini e Matteo Diottigiovanissima formazione “under 16”),
  • Italia 2 ( Duccio Cheli, Martina Saletta, Marco Broggi e Daniele Diotti), Portogallo, Portogallo/Italia (un team “misto”),
  • Svezia.

Nove gli “under 23” italiani partecipanti, con Manuel Moretti alla sua prima esperienza con la maglia azzurra, convocato dal Commissario Tecnico Domenico Garbui per giocare in prestito con uno dei due team portoghesi.

Primo giorno di gara

Link ai risultati: Under 23 Challenge.

Under 23 Challenge 2019
Fasi della gara

La formula di gioco consiste in una prima giornata di qualificazione per designare le posizioni di testa. Cinque percorsi e cinque scontri: i punti per la classifica vengono assegnati in base alle piste vinte da ogni singolo giocatore nei confronti del diretto avversario.
Al termine del primo giorno, l’Italia piazza entrambi i team nelle prime due posizioni, ottenendo l’accesso alle semifinali, contro Germania e Portogallo.

Da sottolineare la prestazione di Duccio Cheli, primo assoluto dopo i percorsi del Sabato, con 125 colpi (media 25,00). A seguire, Marco Broggi, con 129 colpi e Ryan Giroldini (134 colpi).
Ottimo esordio, inoltre, nella formazione mista Italia/Portogallo, di Manuel Moretti, sesto con 27 di media.

Seconda giornata di gara

Link ai risultati: Under 23 Challenge, finale.

Svezia vs Portogallo - Under 23 Challenge 2019
Svezia vs Portogallo

Nella finale per il 5° e 6° posto (giocata su due percorsi), domina la Svezia (39 piste vinte contro le 24 della formazione italo-portoghese).
“Italia 2” vince la semifinale contro il Portogallo per un soffio (19-18) e raggiunge la finalista Germania (vittoriosa, dopo un appassionante e combattuto match, nei confronti di “Italia 1”, con 13 piste vinte contro 11).
Purtroppo i giocatori della rappresentativa italiana under 16 perdono la finale di consolazione per il 3° posto, terminando quarti dietro il Portogallo. Ma la loro prestazione, grintosa e caparbia sin dalle prime battute del “Challenge”, merita un plauso.

“(…) è stata veramente un’emozione vedere la squadra dei ‘piccoli’ giocarsela colpo su colpo contro una grande squadra come la Germania!” (Paolo Porta, C.T. FIGSP).

Under 23 Challenge 2019 - Germania in gara
Fasi della gara: i tedeschi alla pista 8

La gioia più grande arriva dalla finale… A salire sul primo gradino del podio del Challenge è infatti “Italia 2”, vittoriosa sui forti tedeschi (dopo una partenza difficile nella prima giornata, la Germania era riuscita a risalire la classifica agguantando la semifinale), distaccati di tre piste (20-17).

“Grandissima vetrina per i nostri giovani. Un grazie da parte mia alla FIGSP, al MC Monza e in particolare ad Alberto. Sono orgoglioso di poter allenare questo gruppo: sono atleti fantastici ma soprattutto persone stupende.” (Domenico Garbui, responsabile delle Nazionali giovanili italiane)

Duccio Cheli si conferma il migliore giocatore della competizione: 185 colpi totali su 7 percorsi e una media del 26,4. Secondo posto per Marco Broggi.
Ryan Giroldini conclude la sua prova individuale al quarto posto, con 190 colpi su 7 percorsi (media 27,1) – , a un solo colpo da terzo classificato, il portoghese Fabio Lima.

Martina Saletta durante l'Under 23 Challenge 2019
Martina Saletta alla pista 2

Martina Saletta supera la tedesca Sarah Schumacher nella classifica femminile e, con il punteggio di 193 colpi (media 27,6), raggiunge non solo il gradino più alto del podio fra le donne, ma anche il quinto posto assoluto.

“È stato bello vederli giocare in questi due giorni. Concentrati, determinati, da vera squadra.
Vorrei complimentarmi con i ragazzi per i risultati ottenuti e la soddisfazione che ci hanno regalato, vincendo la gara in finale contro una squadra molto quotata e di grande esperienza come la Germania.
Ma tutti sono stati bravissimi – anche chi ha giocato meno bene – a reggere il confronto con avversari molto più esperti e abituati a questo tipo di competizioni, battendo formazioni come quella svedese che poteva contare su due campioni europei della categoria Junior.
Uno speciale ringraziamento a Domenico Garbui e al suo staff: sta lavorando in modo molto proficuo con i ragazzi e li sta portando a un livello davvero eccellente vista anche la giovanissima età della maggior parte di loro.
I ragazzi sono il nostro futuro, e dargli la possibilità di crescere e confrontarsi con i pari età delle altre nazioni è una cosa fondamentale per dare loro lo stimolo di continuare a crescere e migliorarsi.” (Paolo Porta)

“Ringrazio Osvaldo, Paolo e tutto il consiglio per aver creduto in questo progetto iniziato due anni fa con il raduno a Cusano. (…) Ringrazio tutte le persone che sono venute a tifare e chi lo ha fatto da casa…
Oggi è un bel giorno per il minigolf italiano, proprio un bel giorno.” (Domenico Garbui)

Condividi questo articolo: