Nazionale DEAF

Nazionale italiana DEAF 2018La Nazionale italiana DEAF è formata da una selezione di giocatori appartenenti alla FSSI (Federazione Sport Sordi Italia) e iscritti come agonisti alla FIGSP.

Dal 2017, la rappresentativa DEAF partecipa, sotto l’egida della WMF e EMF, ai Campionati Europei e ai Campionati Mondiali di golf su pista per atleti sordi.

Risultati

Anno 2018

Alla prima edizione dei Campionati Europei DEAF disputatisi dal 25 al 26 Maggio 2018 sull’impianto di miniaturgolf di Costa Nova (Portogallo), gli azzurri hanno portato a casa 7 medaglie, di cui tre d’oro.

Titoli europei vinti da Mirko Petracchi (Elite Maschile), Stefania Gesualdi (Elite Femminile) e Agnese Candela (Senior Femminile).

Inoltre,  medaglia d’argento per Filippo Jurman (Elite Maschile) e bronzo per Giancarlo Littamè (Senior Maschile).

A squadre maschili, un secondo posto e un terzo posto: argento per il team composto da Petracchi, Meanti e Cucchi e bronzo per Littamè, Bernardi e Piergentili.

Anno 2017

Ai Campionati Mondiali Deaf disputatisi per la prima volta dall’11 al 12 Settembre al 2017 (nazioni partecipanti: Italia, Croazia, Portogallo, Svezia e Ungheria), e funestati dal maltempo (gli organizzatori sono stati costretti a numerosi rinvii e a “tagliare” parte dei percorsi in programma), la Nazionale italiana sordi ha conquistato, sulla specialità miniaturgolf, 9 medaglie.
Titoli mondiali per Mirko Petracchi (Elite Uomini), Alfredo Meanti (Senior Uomini) e Stefania Gesualdi (Elite Donne).

Medaglie d’argento per Filippo Jurman (Elite Uomini) e Paola Giacomelli (Elite Donne). Bronzo per Giancarlo Littamè (Senior Uomini) e Maria Angela Canese (Senior Donne).

A squadre, doppietta italiana: oro per “Italia 1” (Littamè, Meanti, Petracchi) e argento per “Italia 2” (Bernardi, Cucchi, Piergentili).

Nazionale italiana Campionati Mondiali DEAF 2017
Nazionale DEAF 2017

“Le grandi affermazioni nei Campionati Mondiali DEAF sono frutto sia dei preziosi consigli e insegnamenti da parte dei compagni udenti dei nostri club iscritti alla Figsp sia della stretta collaborazione tra noi sordi azzurri nella scelta delle palline adatte.
Noi sordi non abbiamo mai pensato di mollare e abbiamo avuto pazienza quando c’era in corso il brutto tempo, grazie alla grande passione che abbiamo verso il nostro sport: il minigolf.” (Alfredo Meanti, capitano; e Maria Angela Canese, capo delegazione).