Lutto: è mancato Piero Porta, del MGC Novi Ligure

Lutto nel MGC Novi Ligure: è mancato Piero Porta
Piero Porta (1946-31 Maggio 2020)

L’emergenza Covid-19 ha fermato attività lavorative, sociali e sportive. E ha fermato e tiene fermo ancora il minigolf, con il suo agonismo e con il suo ritrovarsi sui campi da gioco da avversari rispettosi, compagni di club o amici di trasferte.

In questo tempo di stop o rallentamenti, ciò che non rallenta, purtroppo, è l’apprendere o il vivere nuovi lutti. E questa volta la triste notizia riguarda un membro del Miniaturgolf Club Novi Ligure: Piero Porta, giocatore e Commissario Tecnico della compagine novese, nonché papà di Paolo.

Ci ha lasciati così, Piero, non ancora 74enne, quasi improvvisamente, e silenziosamente, con la sua consueta riservatezza.
Duole il non averlo potuto rivedere ancora in occasione di qualche gara o della riapertura del campo di Novi, prima che la malattia lo colpisse. Duole il non potere, probabilmente, rendergli un ultimo saluto e omaggio in presenza, a causa delle restrizioni necessarie in tempi di Coronavirus.
Ma un ultimo saluto e omaggio si possono scrivere, incidendoli e condividendoli nel cuore e nel ricordo di chi aveva conosciuto Piero, mentre le lacrime scendono, più veloci di tutti i pensieri e le parole.

Piero Porta era un altro dei

“pilastri del MGC Novi Ligure, come giocatore, come Commissario Tecnico e come membro attivo nel partecipare e sostenere attività e impegni del club”.

Pragmatico, riservato e attento osservatore, Piero sapeva dispensare preziosi consigli un po’ a tutti e gioire con autentico trasporto delle vittorie e podi dei giocatori che seguiva con maggior interesse e di cui apprezzava l’impegno.

Medaglia di bronzo ai Campionati Italiani del 2005 di Paderno Dugnano, Piero Porta, in tutti questi anni, è riuscito spesso a farsi largo nella concorrenza dei più giovani, rimanendo nella “rosa” dei candidati per le più importanti gare a squadre, come titolare o come importante riserva. Ancora nella stagione scorsa, sul campo di casa, era salito sul gradino più alto della gara a squadre del Memorial Monga, mentre sul minigolf di Vedano al Lambro (MB) era andato a podio (terzo posto) nella Coppa Italia per club 2018.

Forse, se non ci fosse stato il lockdown, avremmo rivisto Piero proprio nella Coppa Italia 2019, sul campo di Santa Margherita Ligure (GE)… Ancora una volta. Un’ultima volta.

Lutto nel minigolf italiano: è mancato Piero Porta, del MGC Novi Ligure
A sinistra, Piero Porta e la squadra del MGC Novi premiati alla gara C1 di Santa Margherita Ligure (2017)

E allora vogliamo ricordarlo e rivederlo così, proprio lì, a Santa Margherita, al termine di una gara vittoriosa, con alcuni dei suoi compagni di squadra e di club, tra i quali un altro amico – Salvatore D’Amico – che non c’è più.

Ciao Piero. Ci mancherà il tuo gioco, la tua passione per il minigolf, i tuoi allenamenti intensi. Ci mancheranno i tuoi consigli, il tuo fair play e quell’umanità che sapevi mostrare, in certi frangenti, con la tua ironia o con i tuoi sorrisi, soprattutto a chi ti conosceva da tempo e ti stimava profondamente.

Piero era un uomo discreto e con una grande passione per il minigolf, quando lo vedevi sul campo era sempre sereno e tranquillo, una vera rarità in questo sport, che a volte ti fa infervorire per un giro buca, ma lui no, con pacatezza andava in piazzola e chiudeva la buca imperturbabile. Ciao Piero ci hai regalato un grande messaggio che porteremo nel cuore. (Donatella Fontana, ex giocatrice).

Sentite condoglianze da parte della Federazione Italiana Golf su Pista a Paolo, Luisa, ai familiari e ai soci del MGC Novi Ligure.

Condividi questo articolo: